Página 32 - Parodi Group

Versión de HTML Básico

30
LO SCALETTO SENZA SCALINI,
SPIAGGIA SENZA BARRIERE
Nasce nel 2010, nella più popolare tra
le spiagge libere della città di Savona,
lo “Scaletto” (luogo dove da più di
due secoli i pescatori di Savona
lasciavano le loro barche, preparavano
le reti e scaricavano il pescato).
L’obiettivo di questo progetto,
pionieristico a livello nazionale, fu
quello di dare accesso gratuito al
mare a persone affette da disabilità e
di fornire un servizio di
accompagnamento a persone che, in
molti casi, non avevano mai fatto un
bagno in mare.
L’Associazione
Parodi Onlus
fornì durante il primo
anno il materiale necessario per
garantire l’accesso al mare, per
equipaggiare gli spogliatoi, depositi
speciali e gazebo necessari per fornire
un servizio completo. Negli anni
seguenti
l’Associazione Parodi
Onlus
ha contribuito a provvedere a
parte degli stipendi della cooperativa
sociale “Laltromare”, organizzatrice
del servizio, e a fornire materiale per
l’ulteriore sviluppo del progetto.
Ci piace ricordare come la cooperativa
sociale che
l’Associazione Parodi
Onlus
appoggia è formata per il 50%
da persone con disabilità e fornisce
loro una fonte di reddito e una
possibilità di inserimento sociale.
Inoltre si è messo in opera un
programma di tirocinio per minori
con problemi sociali mediante la
firma di due accordi, uno con
l’Associazione Ligure per i Minori di
Genova e un altro con l’Istituto Penale
per Minori del Ministero della
Giustizia della Regione Liguria. In
questo modo il progetto non solo ha
offerto un importante servizio di
intrattenimento per persone con
necessità differenti, ma ne ha anche
garantito l’inserimento nel mondo del
lavoro.
THE PROJECT “SCALETTO
SENZA SCALINI”
was born in 2010
and has been implemented at one of
the most popular public beaches in the
city of Savona, the “Scaletto” (there,
more than two centuries ago, the
fishermen used to leave their small
boats, prepare their nets, and unload
the fish).
The aim of this pioneering project in
Italy was to give free access to the sea
to disabled people and to provide an
escort service to those who have never
bathed in the sea.
During the first edition, the
Parodi
Foundation
provided the necessary
material to guarantee access to the sea
and to equip the changing-rooms, as
well as the special deck chairs and
gazebos needed to complete the
service. In the following editions, the
Parodi Foundation
contributed to
support the salaries of the
“Laltromare” (The other sea” in
Italian), the Social Cooperative,
organizer of the service, and supplied
additional equipment to make the
project grow.
This social cooperative supported by
the
Parodi Foundation
has the
particular feature of being formed by
50% of people with motor
disabilities, giving them a job as well